Campionato Italiano e Regionale Cross Country 29 agosto 2010 Altipiani di Arcinazzo

4° Tappa Campionato Italiano FITETREC- ANTE Cross Country
Altipiani di Arcinazzo (RM) 29 agosto 2010 C.E. San Giorgio
Programma
Ore 8.30 inizio visita veterinaria Cat. F di regolarità
Ore 9.30 inizio visita veterinaria Cat. C mista
Ore 10.30 inizio gare
Cat. F di regolarità con cavalli di età superiore ai 4 anni
Cat. C mista con cavalli di età superiore ai 5 anni

La gara vale anche come prova unica del Campionato Regionale Lazio FITETREC ANTE
Si prega tutti i partecipanti di far pervenire le pre-iscrizioni entro il 26 Agosto 2010, via e-mail a c.equestresangiorgio@libero.it o telefonando al numero 3803121741 a Clarissa Fioramonti ,Responsabile Segreteria, indicando nome e cognome del partecipante, nome del cavallo e la categoria alla quale si vuole partecipare. E’ possibile scuderizzare i cavalli dal sabato 28 agosto al costo di € 30 comprensivi di prima lettiera in paglia. Tutti i partecipanti dovranno essere in possesso di autorizzazione a montare Fitetrec-Ante, si ricorda che nella categoria F di regolarità i cavalieri dovranno avere la patente A2 e nella categoria C mista la patente A3. Tutti i cavalli dovranno essere provvisti di passaporto con coggins-test da presentare all’arrivo nel Centro Equestre San Giorgio, pena l’esclusione alla manifestazione. In gara è obbligatorio per tutti i partecipanti l’uso del casco e del corpetto di protezione. Si ricorda a tutti i partecipanti che verrà applicato il regolamento nazionale 2010 di cross country Fitetrec-Ante. Ricordiamo che il C.E. San Giorgio è dotato di 120 box ,il campo prova è in sabbia mentre il campo gara è in erba . Per tutti coloro che vorranno alloggiare consigliamo l’ Albergo Residence “ Traiano Imperatore” tel. 062050800- 062051279- 3385499693-3929479979.
Sabato 28 Agosto il Comitato Regionale Fitetrec Ante Lazio offrirà una cena a tutti i partecipanti e agli accompagnatori.
Come si arriva agli Altipiani di Arcinazzo:
– autostrada A3 uscita Vicovaro Mandela quindi seguire le indicazioni per Arcinazzo Romano e poi Altipiani di Arcinazzo.
– autostrada A1 uscita Anagni-Fiuggi quindi seguire le indicazioni per Fiuggi e poi per Altipiani di Arcinazzo.

ALTIPIANI DI ARCINAZZO

Situata a circa 900 mt. sul livello del mare, su un terreno di origine carsica, oggi rappresenta un’oasi di verde ricca di abetaie e un variegato sottobosco alternato a vaste aree di prato adibito per lo più a pascolo, secondo le tradizioni che per secoli hanno governato l’economia dell’area.
La località e i più stretti dintorni sono ricchi di numerose testimonianze che ne fanno risalire l’insediamento umano sin dal periodo Paleolitico (1000-5000 a.C.).In epoche documentabili risulterebbe abitata da Equi fino alla successiva colonizzazione dei Romani, testimoniabili rispettivamente dall’Arco di Trevi ( visibile sull’attuale via Sublacense tra Altipiani di Arcinazzo e Guarcino) – un arco megalitico a tutto sesto, risalente al IV secolo a. C., il cui scopo potrebbe ipotizzarsi come elemento di confine fra Equi ed Ernici o resti di un grande acquedotto -, dalla grande villa del periodo Traianeo posta all’ingresso degli Altipiani per chi proviene da Subiaco, da resti di un probabile tempio lungo la provinciale per Trevi e da tombe romane all’interno dell’attuale Vivaio del Corpo Forestale, risultanti dai numerosi scavi archeologici eseguiti in varie epoche. Altra testimonianza dalla quale si deduce come la località fosse già all’epoca area prediletta dai patrizi romani per la villeggiatura è testimoniato peraltro dalla villa di Nerone portata alla luce nella poco distante Subiaco, e dai resti un probabile acquartieramento militare rinvenuto in località Le Grotte, a evidente protezione della villa i cui resti troviamo nella vicina Torre di Piè di Campo dalla cui zona sono emersi i più emblematici elementi di studio.

~ di cavallo2m su agosto 23, 2010.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: